Catechesi

La catechesi è l’attività pastorale attraverso la quale il credente accoglie la benevolenza di Cristo che “apre al credente l’intelligenza per comprendere le Scritture” (Lc 24,45) e a comprendere i misteri che sono enunciati nella Parola di Dio (Mt 13,11) e dall’insegnamento del Magistero.
Comprendere, capire, approfondire una verità, discuterla e paragonarla sono i verbi nei quali la catechesi fa penetrare la convinzione di ciò che si crede. La catechesi non è fine a se stessa come se fosse la conoscenza di un argomento. La catechesi ha come scopo di far crescere la fede e la convinzione, perché alimenti la preghiera individuale e comunitaria. Diventa comprensione dei gesti della Liturgia che hanno chiaro riferimento a ciò che si crede.
La catechesi ha un livello specifico per ogni età. Ai bambini si insegna e si trasmette la fede in un modo, ai giovani in un altro e agli adulti in un altro ancora. Per questo lavoro della Parrocchia la Conferenza Episcopale Italiana ha pubblicato dei catechismi per l’infanzia, per i fanciulli, per i giovani e per gli adulti.
La catechesi è indispensabile perchè ogni persona sappia conoscere, nel limite del possibile, le verità della fede cattolica, sappia apprezzare la storia dei secoli trascorsi, in mezzo a tutte le vicende e i mutamenti storici, sappia  radicare la sua fede nella Tradizione della Chiesa e sappia, ancora, avere una mentalità di fede cristiana e cattolica davanti alle tematiche suscitate dalla vita di oggi, dalle scoperte scientifiche, soprattutto nel campo della vita, della sua durata, della sofferenza e della morte.
La catechesi è il pane di una comunità, perchè si nutra di una mentalità nella quale possa essere fermento di una storia nuova, di un mondo nuovo, di una nuova mentalità. Tutto questo incarico diventa possibile solo attraverso l’agire dello Spirito Santo che segue la Chiesa nel tempo.
Per questo non ci si limita al sapere, ma occorre giungere alla preghiera. Anche la preghiera porta alla meditazione e al confronto con la Parola di Dio e con la storia di oggi. Occorre pregare per la verità, perchè si affacci alla storia. Occorre pregare per l’unità nella verità, perchè renda la storia dei cristiani credibile alle persone che sono in dubbio o che sono alla ricerca della verità.
La comunità non può più accontentarsi di “recitare il Rosario” (con tutto il rispetto che si merita!), ma deve imparare a masticare nella preghiera i testi che immettono la Parola di Dio nella storia e nella tematica affrontata nella catechesi.
Auspichiamo di vedere il giorno in cui la parrocchia si raduna per un tema di catechesi e, nella stessa settimana, si incontra per pregare e dare testimonianza sull’argomento approfondito nella catechesi.
Ne risulterebbe un “mese” dedicato a un tema e un “mese” dedicato a un altro tema. Ne verrebbe uno stile di parrocchia più partecipato, più legato alla Parola di Dio e più forte nella testimonianza.
La generazione composta dai genitori dei bambini in età di obbligo scolastico dovrebbe fare un pensiero, per ascoltare il grande vuoto di conoscenze cattoliche e cristiane, per ascoltare la sete di sapere e di conoscere, per correre alla catechesi. Infatti nella famiglia il compito educativo alla fede, che nasce ai genitori dal battesimo dei figli, non può essere sostituito da nessun altra agenzia educativa. Tutti sanno quanto sia importante conoscere i valori fin dall’infanzia, perché rimangano impressi per la vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...