“Andate e fate discepoli tutti i popoli” (Mt 28:19)

cruzIl tema della GMG di Rio 2013 invita i giovani del Brasile e di tutto il mondo ad accettare la chiamata alla missione, vivendo come testimoni del Cristo risorto.
Preso dalla fine del vangelo di Matteo, il contesto del tema è la resurrezione di Cristo. I discepoli, che prima di allora erano spaventati e chiusi dentro casa per paura dei Giudei, incontrano Cristo, colui che ha vinto la morte.
L’incontro con Cristo risorto incoraggia tutti a vivere questo mandato. Maria Maddalena vede la tomba vuota e lo testimonia! Pietro e Giovanni credono e lo provano quando vedono le bende e il lenzuolo! I discepoli di Emmaus riconoscono Cristo nello spezzare del pane e testimoniano che Cristo vive!
È in questo contesto che Cristo dà il mandato: Andate! Andate perché Lui è vivo e cammina davanti ai suoi amici. Andate perché Cristo è il vincitore e rimane con ogni membro della Chiesa. Andate ed annunciate la resurrezione!
Questo è quello che il tema della GMG di Rio 2013 cerca di generare in ogni giovane pellegrino. Esso motiva ogni partecipante a lasciare che la luce di Cristo risorto dissipi le oscurità della paura e i dubbi paralizzanti. Esso incoraggia i giovani ed essere missionari anche nelle situazioni di conflitto, nei paesi dove i cristiani sono perseguitati, in mezzo ad un mondo secolarizzato che non vuole vivere i valori cristiani.
Quindi questo è il mandato della Chiesa ai giovani cattolici. Andate, giovani missionari che credono nel magistero della Chiesa e supportate la vostra fede nella liturgia e nella vita in comunità! Andate ed evangelizzate con i vostri doni personali! Andate e rafforzate la vostra fede con le risposte e le spiegazioni riguardo ai problemi che affliggono il mondo di oggi! Andate e testimoniate la gioia dell’incontro con Cristo risorto alla GMG di Rio 2013!

Fonte: www.rio2013.com

Pubblicato il 20 luglio 2013, in Chiesa con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Commenti disabilitati su “Andate e fate discepoli tutti i popoli” (Mt 28:19).

I commenti sono chiusi.