Un dolore e un dono!

20130305-000400.jpg11 febbraio 2013

Il Papa Benedetto XVI rinuncia al suo ministero di successore di Pietro: un dolore e un dono!

Un dolore, perché l’insegnamento profondo e semplice di questo uomo discreto e dolce che invitava la Chiesa a prendere sul serio il Vangelo ci mancherà molto; e perché forse noi tutti potevamo sostenere il Papa con la nostra preghiera e la nostra fedeltà un poco di più.

Anche, però, un dono; il Papa ci lascia il grande dono di mettere sempre Gesù Cristo al centro.
Quante volte Papa Benedetto ha parlato dell’umiltà, di riconoscere i propri limiti e di non sentirsi i padroni della vita, della storia e della Chiesa; quante volte ci ha detto che la Chiesa è guidata dal Signore e che dobbiamo lasciare posto a Lui; quanto volte ha esortato a convertirsi, cioè a cambiare la nostra vita per rispondere sempre meglio al Signore… Con questa scelta di umiltà e di fiducia in Cristo il Papa fa quello che ci ha insegnato e lo fa con la semplicità delle pagine del Vangelo.

L’ultima immagine solenne in San Pietro di questo Papa sapiente e esigente resterà quella delle ceneri sul capo e il sorriso: una sintesi del Vangelo per tutti noi!

don Luca Andreini

Pubblicato il 14 febbraio 2013, in Riflessioni con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Commenti disabilitati su Un dolore e un dono!.

I commenti sono chiusi.